Al voto... 11 anni dopo lo sciopero  - 17/04/2019

Al voto... 11 anni dopo lo sciopero
Il popolo ticinese chiamato a esprimersi sull’iniziativa “Giù le mani dalle Officine”
Serata-dibattito aperta al pubblico.
Entrata libera; seguirà un rinfresco.
 
Lo sciopero delle maestranze FFS contro la chiusura delle Officine di Bellinzona è stata una delle pagine più vivide
della recente storia della Svizzera italiana, sostenuto da migliaia di cittadini. Ne nacque un’iniziativa popolare, forte
di quasi 15’000 firme raccolte dall’omonima Associazione, sorta sulla scia dello sciopero. Dopo 11 anni e vari tentennamenti,
il progetto per salvare il salvabile approda ora davanti al popolo, che potrà dire la sua il prossimo 19 maggio.
In molti, pur sottolineandone il valore storico e gli effetti ottenuti, rimproverano all’iniziativa di essere ormai superata,
dopo l’accordo raggiunto dalla città di Bellinzona, dal Cantone e dalle FFS per il trasferimento delle Officine a Castione.
È ancora necessaria? E quali sono le prospettive di uno stabilimento industriale tanto importante per la Svizzera italiana?